La repubblica senza dignità

di Salvatore Fiorentino © 2021 Cosa e chi rappresenta il presidente di una repubblica senza dignità? E chi sarebbe mai disponibile a ricoprirne la carica? Uno statista? Un opportunista? Un mistificatore? E a quale scopo? La ragion di stato? L’interesse di parte? L’inganno dei cittadini? E cui prodest? La tenuta delle istituzioni? Il prevalere diContinua a leggere “La repubblica senza dignità”

L’apocalisse della giustizia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Il procuratore generale presso la Corte di Cassazione, massima autorità della magistratura requirente nonché titolare dell’azione disciplinare nei confronti dei magistrati, ha chiesto che l’aggiunto procuratore della repubblica di Milano, Paolo Storari, debba essere trasferito ad altra sede nonché spogliato delle funzioni di pubblico ministero. Lo stesso non avrebbe dovutoContinua a leggere “L’apocalisse della giustizia”

Il tempo della giustizia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Che il tempo sia relativo lo dimostrò Albert Einstein – pare anche grazie al fondamentale contributo non riconosciuto della moglie Mileva Marić – che la giustizia lo sia lo dicono i fatti. E perché lo sia il meno possibile, per essere il più possibile giusta, occorre quindi che il suoContinua a leggere “Il tempo della giustizia”

Cinque punti per la “rivoluzione” (nevermore)

di Salvatore Fiorentino © 2021 L’Italia non è paese di rivoluzioni né di rivoluzionari, quindi tutti coloro che hanno promesso il “cambiamento”, inteso come sovvertimento del regime dominante a favore di un corso radicalmente nuovo, sono da ritenere i peggiori traditori del “popolo”, molti in mala fede, alcuni in buona fede, ma non per questoContinua a leggere “Cinque punti per la “rivoluzione” (nevermore)”

La grillina commedia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Vaffa Conte! Vaffa Grillo! I due non hanno usato mezze misure nel mandarsi reciprocamente a quel Belpaese. Poi, come se avessero preso in giro tutti, elettori, attivisti, parlamentari e ministri, mangiano, bevono e ridono a più non posso, siglando la pace di Bibbona (nomen omen). E i cittadini, non piùContinua a leggere “La grillina commedia”

Potere al popolo (magistratis mutandis)

di Salvatore Fiorentino © 2021 Cosa è il potere e cosa è il popolo? Al di là di tutto, basta dire che il primo decide sulla vita del secondo. Quindi non sembrerebbe legittima, quanto meno non democratica, l’esistenza di un potere che sia fuori dal controllo, diretto o indiretto, del popolo. Questa è, in estremaContinua a leggere “Potere al popolo (magistratis mutandis)”

Il tribunale dell’onestà (a cinque stelle)

di Salvatore Fiorentino © 2021 Chi vuol essere onesto, sia: di doman non c’è certezza. E certamente non v’è certezza del futuro prossimo del M5S, quello che aveva riscoperto l’onestà, tuttavia riducendola ad una moda che, a dire dei loro slogan, sarebbe tornata. Forse per poco, dato che se ne sono smarrite le tracce all’internoContinua a leggere “Il tribunale dell’onestà (a cinque stelle)”

La riforma della giustizia (del pane rubato)

di Salvatore Fiorentino © 2021 La Commissione Europea, come spesso accade, ha scoperto l’acqua calda. Nel rapporto che si riferisce all’anno 2019 risulta infatti che la giustizia italiana è il fanalino di coda dell’Europa. Mediamente, un processo civile dura, nei tre gradi di giudizio, oltre 7 anni. Per non parlare dei processi penali e amministrativi.Continua a leggere “La riforma della giustizia (del pane rubato)”

Il ministero di disgrazia e ingiustizia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Che nel corso degli anni abbia perso la “grazia” è il segno dei tempi ed insieme un oscuro presagio. Del resto si tratta di quel dicastero che è senza dubbio tra i più tribolati e malfermi della storia repubblicana, quello che dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) sovrintendere all’organizzazione dell’amministrazione dellaContinua a leggere “Il ministero di disgrazia e ingiustizia”

L’incompatibilità M5S-PD

di Salvatore Fiorentino © 2021 I teorici della politica concepita in provetta (non per niente il “Dalemone” è divenuto un must di culto) si credono astuti e cinici demiurghi, ma poi devono arrendersi all’evidenza dei conclamati fallimenti, perché i loro “Frankenstein” fanno orrore e non riescono neppure a sopravvivere a sé stessi. Una prova neContinua a leggere “L’incompatibilità M5S-PD”