Piazzale Ungheria

di Salvatore Fiorentino © 2021 Due magistrati milanesi, Giuliano Turone e Gherardo Colombo, nel corso dell’indagine sull’assassinio dell’avvocato Giorgio Ambrosoli, liquidatore delle banche di Michele Sindona, inviano la Guardia di Finanza presso i recapiti riconducibili a Licio Gelli. I militari, recatisi nella mattina del 17 marzo del 1981 presso un’azienda del gruppo “Lebole” a CastiglionContinua a leggere “Piazzale Ungheria”

Green crash

di Salvatore Fiorentino © 2021 Che la prima notizia data dei telegiornali del servizio pubblico sia quella delle “Frecce Tricolori” che volteggiano al cospetto di un Mattarella gongolante con tanto di cappellino sportivo fa pensare a due cose, alternativamente: che non vi siano notizie più importanti nonostante l’emergenza pandemica e la crisi socio-economica che haContinua a leggere “Green crash”

Padroni d’Italia

di Salvatore Fiorentino © 2021 E’ più pericoloso un dittatore che si presenta come tale o quello che invece si maschera da democratico, persino da illuminato progressista? La risposta è in re ipsa. Ma qual è lo strumento privilegiato da coloro che si sentono, o vogliono essere, sino a divenirlo talvolta, i “Padroni d’Italia”? E’Continua a leggere “Padroni d’Italia”

La pandemia del capitalismo totalitario

di Salvatore Fiorentino © 2021 L’osservazione di ogni fenomeno può avvenire da molteplici punti di vista. A secondo dell’aspetto che si intende mettere in luce se ne sceglierà uno piuttosto che un altro. Pertanto, se si osserva la lotta all’attuale pandemia sotto la lente del capitalismo liberista a cui è informata la “società occidentale”, siContinua a leggere “La pandemia del capitalismo totalitario”

La Sindaca d’Italia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Una vera icona dell’Italia che dovrebbe essere, ma che ancora non è. La Sindaca Virginia Raggi. Criticata, combattuta e messa in discussione innanzitutto dai pezzi indegni del proprio Movimento, prima che da tutti gli altri avversari vigliaccamente riuniti come un branco per colpirla con ogni mezzo, con bassezze immorali diContinua a leggere “La Sindaca d’Italia”

Mattarella, adieu

di Salvatore Fiorentino © 2021 Il primo presidente della Repubblica siciliano. Forse doveva essere Piersanti, ma invece, gioco del destino (come si dice, “cinico e baro”), è stato, più modestamente, Sergio. Alla fine del mandato di costui non siamo soddisfatti, non possiamo esserlo, né da siciliani né da italiani, né da europei, né da cittadiniContinua a leggere “Mattarella, adieu”

Brunetta nel Belpaese delle meraviglie

di Salvatore Fiorentino © 2021 Renato Brunetta rappresenta l’esempio tipico dell’uomo di umili origini che mette a frutto il suo ingegno per raggiungere risultati importanti. Da figlio di un venditore ambulante di gondole a Venezia, sino al ruolo, più volte ricoperto, di ministro della Repubblica, il passo non è breve. Al liceo dell’alta borghesia, ilContinua a leggere “Brunetta nel Belpaese delle meraviglie”

Oltre il limite della democrazia

di Salvatore Fiorentino © 2021 C’è un limite che non va mai superato, perché poi non è più possibile fare ritorno. Lo conoscono bene gli astronauti in missione nello spazio: è quel punto (point of no return) che se superato anche per un metro non consentirebbe loro di fare ritorno sulla Terra, la madre Terra.Continua a leggere “Oltre il limite della democrazia”

Golden “Gates” (la gabbia)

di Salvatore Fiorentino © 2021 Filantropo? O psicopatico sino al punto da voler informare il mondo ad un algoritmo, il suo? Chi è veramente William Henry III Gates, al secolo Bill Gates? Nessuno può dirlo oggi. Sicché, “timeo Danaos et dona ferentes”: non sarà sempre il caso, ma quando un potente, buono o cattivo cheContinua a leggere “Golden “Gates” (la gabbia)”

“Mafia e appalti”: il j’accuse di Rino Nicolosi

di Salvatore Fiorentino © 2021 Rino Nicolosi, presidente della Regione Siciliana dal 1985 al 1991, è stato certamente un esponente politico che ha cercato di cambiare la Sicilia sulla base di due fondamenti tra loro strettamente connessi: dare risposta alla domanda di lavoro, anche per prosciugare il bacino altrimenti destinato alla devianza, e nel contempoContinua a leggere ““Mafia e appalti”: il j’accuse di Rino Nicolosi”