La repubblica degli utili zelanti

di Salvatore Fiorentino © 2022 Mussolini aveva capito gli italiani e per questo se ne impossessò agevolmente. Aveva capito che ad ogni italiano doveva dare una briciola di potere, ancorché del tutto inutile, da gestire. Ogni cosa e ogni angolo della società dovevano avere un “capo” a cui affidare un compito. Caposcala, capocondominio, capoquartiere, capoContinua a leggere “La repubblica degli utili zelanti”

La verità della letteratura

di Salvatore Fiorentino © 2022 Uno dei nodi problematici che affligge la narrazione dei cosiddetti “opinion leader” su questioni di vasto interesse generale, come la pandemia o il conflitto armato in Ucraina, è quello del discernimento della verità, dei fatti e quindi delle deduzioni sugli stessi. Molti sembrano trascurare che, come ha insegnato Leibniz, ogniContinua a leggere “La verità della letteratura”

Occidente malato

di Salvatore Fiorentino © 2022 L’emergenza senza soluzione di continuità è ormai il carattere distintivo, il fondamento identitario dell’Occidente, quello che si ritiene depositario della verità, della democrazia, della libertà, e pertanto si sente chiamato ad imporre la propria visione del mondo secondo un processo di omologo-globalizzazione. E, più che mosso da brame imperialistiche, sembraContinua a leggere “Occidente malato”

European chic

di Salvatore Fiorentino © 2022 La guerra in Ucraina non è un fatto imprevisto, ma programmato. Serve agli USA per scongiurare l’alleanza di fatto, su basi economiche, tra il Vecchio continente e la Russia, dietro la quale si profila l’ombra della Cina, che ha attuato una strategia di pacifica conquista dei mercati occidentali, proponendosi comeContinua a leggere “European chic”

La psycho-repubblica

di Salvatore Fiorentino © 2022 La storia insegna che anche Adolf Hitler e Benito Mussolini presero il potere legittimamente, con un voto parlamentare. E non è un caso che la Costituzione italiana vigente, quella stessa che fu concepita sulle macerie della catastrofe nazifascista (resa possibile anche per l’inettitudine di chi a quel tempo albergava pressoContinua a leggere “La psycho-repubblica”

Eurofolies

di Salvatore Fiorentino © 2022 Venti di guerra soffiano, oggi, sull’Europa. E ad attizzare il fuoco è guardacaso il presidente degli Stati Uniti d’America, il democratico Joe Biden, il cui consenso in patria è in crollo verticale in vista delle prossime elezioni di medio termine, il che rischia di consegnare ai repubblicani il controllo delContinua a leggere “Eurofolies”

Il presidente che verrà

di Salvatore Fiorentino © 2022 Lucio Dalla, del resto, lo aveva previsto sin dal lontano 1978, quando aveva scritto questi versi: la televisione ha detto che il nuovo presidente / porterà una trasformazione / e tutti quanti stiamo già aspettando / sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno / ogni Cristo scenderà dallaContinua a leggere “Il presidente che verrà”

Il golpe euro-atlantico

di Salvatore Fiorentino © 2022 L’elezione di un capo di stato o la nomina di un premier non è mai solo un fatto interno, ma riguarda anche gli scenari internazionali, soprattutto oggi, in tempi in cui le dinamiche tra le superpotenze non sono in equilibrio. Figurarsi, poi, la sua rielezione. Per l’Italia lo scenario diContinua a leggere “Il golpe euro-atlantico”

La fantarepubblica

di Salvatore Fiorentino © 2022 L’art. 278 del codice penale recita che “chiunque offende l’onore o il prestigio del Presidente della Repubblica è punito con la reclusione da uno a cinque anni “. Il reato si consuma quando sia comunicata con qualsiasi mezzo, un’offesa relativa alla persona del Presidente della Repubblica, sia in riferimento aContinua a leggere “La fantarepubblica”

Repubblicopoli

di Salvatore Fiorentino © 2022 Che il destino di 60 milioni di italiani debba dipendere dalle aspirazioni di Mario Draghi o di chicchessia (uomo, donna o altro) è un’offesa al buon senso, all’intelligenza (per chi ce l’ha) e alla credibilità delle istituzioni. Che così non hanno più ragione di esistere, consegnando il paese all’anarchia piùContinua a leggere “Repubblicopoli”