La maledizione del potere

di Salvatore Fiorentino © 2022 La più celebre frase sul potere (“logora chi non ce l’ha”) la pronunciò Giulio Andreotti, al secolo Belzebù o il Divo, a secondo dei punti di vista. Nel momento in cui la lotta alla mafia diventa lotta politica, Andreotti diviene il primo nemico della mafia, perché comprende che i “corleonesi”Continua a leggere “La maledizione del potere”

Dragarella & Co.

di Salvatore Fiorentino © 2022 Half man half beast, avrebbe detto il poeta del romanticismo inglese, se avesse dovuto descrivere l’ex presidente della BCE, attuale premier italiano, candidato (trombato) al Quirinale, quello che un certo Francesco Cossiga (che in materia di fisiognomica non ebbe rivali, basti pensare alla preconizzante invettiva contro tale “tonno” Palamara, soloContinua a leggere “Dragarella & Co.”

L’Europa di coccio

di Salvatore Fiorentino © 2022 Come è stato osservato – ma pressoché sconosciuto perché la libertà di stampa, sugli argomenti tabù, nella sostanza non esiste tanto nel declamato Occidente quanto nella ormai bandita Russia – dalla pretestuosa guerra in Ucraina usciranno due grandi vincitori: gli USA e la Russia. Perché i primi otterranno l’obiettivo cheContinua a leggere “L’Europa di coccio”

QuaquaraGrillo

di Salvatore Fiorentino © 2022 Ci sono tanti tipi di quaraquaqua, ossia quelli che blaterano, blaterano, blaterano, ma senza alla fine costruire nulla di concreto o di stabile. Molti, troppi, castelli di parole, di carte, di sabbia, destinati a durare sino al primo soffio di vento avverso. Tra questi, quelli più quaraquaqua di tutti sonoContinua a leggere “QuaquaraGrillo”

Calamandrei interroga Mattarella

di Salvatore Fiorentino © 2022 C. Buongiorno professor Mattarella. M. Buongiorno.C. Conosce il mio nome?M. Si. C. Intende rispondere alle mie domande?M. Si. C. Va bene, iniziamo pure. C. Lei è l’attuale presidente della Repubblica italiana? M. Si.C. Da quanti anni è in carica? M. Eletto nel 2015, sono stato rieletto nel 2022. C. E’Continua a leggere “Calamandrei interroga Mattarella”

L’Occidente per assurdo

di Salvatore Fiorentino © 2022 Uno dei modi per dimostrare una tesi è il procedimento per assurdo, ponendo ipotesi inverosimili che conducono a conclusioni da scartare ed infine restando sul tavolo ciò che si voleva provare. A meno di non verificare che l’ipotesi data per assurdo sia quella che resiste alla fine. Ma perché leContinua a leggere “L’Occidente per assurdo”

Italia, Sicilia: quale futuro

di Salvatore Fiorentino © 2022 Dove può andare un paese che si ritrova con un premier imposto dai poteri finanziari internazionali con la missione di impoverire i cittadini con l’appoggio della sinistra e dei sindacati? Dove può andare una nazione che ha avuto in sorte un presidente della repubblica rieletto per forza d’inerzia sotto laContinua a leggere “Italia, Sicilia: quale futuro”

Apocalypse Draghi

di Salvatore Fiorentino © 2022 L’emergenza c’è. Non per il covid né per la guerra. Ma per la democrazia italiana ed europea. Che risultano sospese in nome di un interesse “atlantico”, quello di sopraffare con ogni mezzo, “whatever it takes”, le potenze “orientali”, Russia e Cina. E se per questo obiettivo si deve sacrificare unoContinua a leggere “Apocalypse Draghi”

Mercanti di democrazia

di Salvatore Fiorentino © 2022 E’ possibile immaginare (direbbe John Lennon) un mondo senza guerra? Forse solo quando e se l’umanità progredirà rispetto allo stadio evolutivo (presuntuosamente) definito come quello dell’ “homo sapiens”, che per la verità è un pò datato, risalendo a circa 200 mila anni fa. Campa cavallo che l’erba cresce, oppure sottoContinua a leggere “Mercanti di democrazia”

La guerra dei Trent’anni

di Salvatore Fiorentino © 2022 Tra il 1618 e il 1648 l’Europa fu dilaniata da una serie di conflitti, tra i più lunghi e disastrosi della sua storia, iniziati tra stati protestanti e cattolici ma proseguiti come scontro tra le maggiori potenze del continente. La guerra causò gravissime devastazioni nei centri abitati e nelle campagne,Continua a leggere “La guerra dei Trent’anni”