Potere al popolo (magistratis mutandis)

di Salvatore Fiorentino © 2021 Cosa è il potere e cosa è il popolo? Al di là di tutto, basta dire che il primo decide sulla vita del secondo. Quindi non sembrerebbe legittima, quanto meno non democratica, l’esistenza di un potere che sia fuori dal controllo, diretto o indiretto, del popolo. Questa è, in estremaContinua a leggere “Potere al popolo (magistratis mutandis)”

La moglie di Giulio Cesare

di Salvatore Fiorentino © 2021 La moglie di Giulio Cesare non deve neppure essere toccata, sfiorata, lambita. Dal sospetto. Tutti sanno, tutti conoscono, tutti additano, tutti sparlottano, ma non si può dire, non si deve dire, non sia mai che si dica, non si arrischi nessuno a dire, ma neanche a pensare, che la moglieContinua a leggere “La moglie di Giulio Cesare”

C’era una volta l’università

di Salvatore Fiorentino © 2021 Degrado, degrado, degrado … non si parla d’altro, ai tempi d’oggi, nell’università. “Bandita”. “Wanted”. Ormai ridotta al simulacro di un Far West, ovviamente secondo l’estetica dello “spaghetti western”, dove il primo che arriva pianta una tenda e si appropria della terra promessa, per poi difenderla dai predatori tardivi, dato cheContinua a leggere “C’era una volta l’università”

La caduta degli asini volanti

di Salvatore Fiorentino © 2021 Mentre la nave sta affondando, uno dopo l’altro i magnifici rettori scappano. Si salvi chi può. C’è chi si dimette dalla carica, chi chiede il prepensionamento, chi si defila dalle ribalte accademiche. Arriva uno stentoreo comunicato alla stampa, per dire, ma non sembrano crederci pure loro, che l’università non èContinua a leggere “La caduta degli asini volanti”

La “mafia” accademica

di Salvatore Fiorentino © 2021 “Università bandita”. E’ solo l’ultima, in ordine di tempo, indagine della magistratura penale su quella che è notoriamente una delle più impenetrabili “associazioni a delinquere” che governano l’Italia, strutturata secondo il modello ed i metodi che sono tipici delle più note cosche mafiose, con tanto di “codice d’onore” e protocolloContinua a leggere “La “mafia” accademica”

Quale mafia?

di Salvatore Fiorentino © 2021 Luciano Liggio (rectius: Leggio), a suo tempo, alla domanda se la mafia esistesse davvero, rispose in modo sibillino – e per certi versi anticipatore del famigerato articolo sul Corsera di Leonardo Sciascia su “i professionisti”, nonché di quella ipocrisia montante che è finita per degenerare in una retorica ormai lerciaContinua a leggere “Quale mafia?”

I procuratori di Montante

di Salvatore Fiorentino © 2021 E’ emerso dalle cronache giudiziarie, forse per caso, forse per incidente – è noto che il diavolo costruisca pentole di eccellente fattura, ma che, ahilui, non sia capace di realizzare il benché minimo coperchio – che è esistita (e che esiste) una repubblica parallela a quella legale, sancita dalla CostituzioneContinua a leggere “I procuratori di Montante”

Toghe arrossite

di Salvatore Fiorentino © 2021 Quando il magistrato, specialmente chi esercita la funzione requirente, si erge a moralizzatore dei pubblici costumi si entra a pieno titolo nella zona di anomalia, perché si finisce presto per sconfinare nell’ambito di competenza dei ministri di culto, semmai della politica, con una violazione dello stato di diritto, in cuiContinua a leggere “Toghe arrossite”

I “Cappuccetto Rosso” dell’antimafia

di Salvatore Fiorentino © 2021 L’antimafia non smette di stupire. Dopo lo scontro tra Claudio Fava e Giuseppe Lumia, per lo più condotto con il primo a testa alta e ben visibile e con il secondo nell’ombra a tirare i fili delle controfigure cresciute alla sua corte, si assiste alla discesa in campo dei “CappuccettoContinua a leggere “I “Cappuccetto Rosso” dell’antimafia”

Il regime democratico

di Salvatore Fiorentino © 2021 Vedere e sentire nel 2020 – appena due anni dopo le elezioni del “cambiamento” – che esponenti del M5S propugnino qualcosa che assomiglia pericolosamente ad una fusione politica di fatto con il PD, sorprende, ma non troppo. Soprattutto dopo l’inarrestabile dilapidazione del patrimonio di consensi elettorali raggiunto con il 33%Continua a leggere “Il regime democratico”