Draghi e il Conte di Montecristo

di Salvatore Fiorentino © 2021 Come non ricordare la parabola di Edmond Dantès e dei suoi perfidi detrattori? La vulgata, che in quanto tale scorre sottotraccia, ci informa che l’ora del Conte, inteso come attuale presidente del consiglio dei ministri, volge al tramonto. Qualcuno, per la verità più d’uno, trama per rispedirlo alle sue attivitàContinua a leggere “Draghi e il Conte di Montecristo”

La repubblica giudiziaria

di Salvatore Fiorentino © 2021 C’è qualcosa che non torna nella repubblica italiana, nel suo ordinamento. I dubbi di una democrazia apparente sono sempre più forti, e tra gli scontri di potere, da una parte e dall’altra, l’unico che infine ne paga le conseguenze è il cittadino. Per i potenti c’è sempre un lodo, unContinua a leggere “La repubblica giudiziaria”

L’ipocrisia dell’indipendenza

di Salvatore Fiorentino © 2021 Credere di trasformare una palude malarica in uno specchio di sorgente pura solo rimestandone le acque è quello che oggi si fa nel tentativo di restituire quanto meno una patina di dignità, per non dire di credibilità, alla magistratura italiana, ed in particolare a quella requirente, mai caduta così inContinua a leggere “L’ipocrisia dell’indipendenza”

La sindrome di Matteo

di Salvatore Fiorentino © 2021 Nella politica italiana, ve ne sono solo due. Di leader (ducetti secondo alcuni) che portano il nome di battesimo il cui significato è “dono di dio”, al secolo Matteo, il cui santo omonimo è considerato il patrono di banchieri ed esattori. Nomen omen, tra Banca Etruria, Consip, 49 milioni diContinua a leggere “La sindrome di Matteo”

Compagni di mafia

di Salvatore Fiorentino © 2020 Nella narrazione in voga, perlomeno da Sciascia in poi, il rapporto tra mafia e politica è stato sempre declinato – a parte qualche sporadica voce fuori dal coro subito isolata in quarantena se non soppressa – nel versante dei rapporti di una sola parte del cosiddetto “arco costituzionale”, ed inContinua a leggere “Compagni di mafia”

Yomo Sapiens

di Salvatore Fiorentino © 2020 Ecce Yoghurt. Ogni cosa ha un inizio e una data di scadenza. E quella dell’avventura politica di Beppe Grillo sembra già essere stata superata (consumare preferibilmente prima del 4 marzo 2018). L’idea di riportare i cittadini dentro le stanze del potere, quella di riprendere una questione morale sempre proclamata eContinua a leggere “Yomo Sapiens”

I servizi dell’antimafia

di Salvatore Fiorentino © 2020 Dall’ultima relazione (lo scioglimento “anomalo” del comune di Scicli) della Commissione regionale antimafia presieduta da Claudio Fava, forse la più scomoda mai esistita in Italia, inizia ad intravedersi la luce all’uscita del tunnel. Quello dei misteri, delle stragi, dei depistaggi, degli inquinamenti, delle deviazioni: che non hanno coinvolto le “istituzioni”Continua a leggere “I servizi dell’antimafia”

Pandemocrazia

di Salvatore Fiorentino © 2020 Conta più la salute o l’economia? E c’è economia senza salute e salute senza economia? Di fronte a questo dilemma il governo in carica (il vanaglorioso Conte II) appare come lo scolaretto intimorito perché consapevole di essere colpevolmente impreparato di fronte a quello che sarebbe dovuto essere il suo dovere:Continua a leggere “Pandemocrazia”

“Mafia e appalti”: il PCI colluso con Cosa nostra?

di Salvatore Fiorentino © 2020 A parte una campagna di stampa condotta da un settore del giornalismo nostrano che può anche additarsi di faziosità (ma non più degli altri militanti schierati dalla parte della magistratura “democratica”), sebbene così facendo sia riuscito ad instillare nell’opinione pubblica il ragionevole dubbio che non tutto sia stato chiarito –Continua a leggere ““Mafia e appalti”: il PCI colluso con Cosa nostra?”