Il magistrato che sputa (sentenze)

di Salvatore Fiorentino © 2021 Da quando è venuto meno il primato della politica, con la delegittimazione del sistema dei partiti, è scattata la corsa alla supplenza, più o meno diretta, per riempire un vuoto che in natura non può esistere. In questa corsa, da almeno trent’anni si distinguono – oltre agli accademici, ai banchieriContinua a leggere “Il magistrato che sputa (sentenze)”

Conte e il “cavallo di Troika”, al tempo dell’Apocalisse

di Salvatore Fiorentino © 2021 La storia insegna, ma non viene studiata adeguatamente nelle scuole. Si pretende di infarcire le giovani menti di una mole di fatti del passato, proprio nel momento in cui queste menti hanno la massima proiezione verso il futuro. Sicché molti, in età più matura, non si orientano tra i secoli,Continua a leggere “Conte e il “cavallo di Troika”, al tempo dell’Apocalisse”

Il giullare

di Salvatore Fiorentino © 2021 Dallo yoghurt degli anni ’80 alle fragole dei ’20 del secolo successivo il passo è breve. Conte o Draghi purché “se magna”. C’è sempre uno sviluppo “sostenibile” da sostenere. Decenni di ambientalismo ideologico hanno mostrato che tutto ciò che si ammanta di “green” è solo la copertura, l’alibi, il sotterfugioContinua a leggere “Il giullare”

Draghi e il Conte di Montecristo

di Salvatore Fiorentino © 2021 Come non ricordare la parabola di Edmond Dantès e dei suoi perfidi detrattori? La vulgata, che in quanto tale scorre sottotraccia, ci informa che l’ora del Conte, inteso come attuale presidente del consiglio dei ministri, volge al tramonto. Qualcuno, per la verità più d’uno, trama per rispedirlo alle sue attivitàContinua a leggere “Draghi e il Conte di Montecristo”

La repubblica giudiziaria

di Salvatore Fiorentino © 2021 C’è qualcosa che non torna nella repubblica italiana, nel suo ordinamento. I dubbi di una democrazia apparente sono sempre più forti, e tra gli scontri di potere, da una parte e dall’altra, l’unico che infine ne paga le conseguenze è il cittadino. Per i potenti c’è sempre un lodo, unContinua a leggere “La repubblica giudiziaria”

L’ipocrisia dell’indipendenza

di Salvatore Fiorentino © 2021 Credere di trasformare una palude malarica in uno specchio di sorgente pura solo rimestandone le acque è quello che oggi si fa nel tentativo di restituire quanto meno una patina di dignità, per non dire di credibilità, alla magistratura italiana, ed in particolare a quella requirente, mai caduta così inContinua a leggere “L’ipocrisia dell’indipendenza”

Cosca Italia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Iniziamo col dire che non è più tollerabile la discrezionalità con cui l’ufficio del pubblico ministero (ossia le procure della Repubblica) decide se un fatto integri o meno reato, iscrivendolo nel famigerato “modello 45” (ossia il registro delle notizie non costituenti reato), dato che in questo caso potrà tenerlo nelContinua a leggere “Cosca Italia”

La resa dei Conte

di Salvatore Fiorentino © 2021 Conte I, Conte II, Conte II bis. Bene, bravo. Ma alla fine della conta al senato (in maschera) non si respira un clima trionfale, non esulta la maggioranza (relativa) che lo sostiene. Con l’appendice semiseria dei due senatori dal voto tardivo, che contribuiscono maldestramente ad imbellettare una mezza vittoria (sconfitta).Continua a leggere “La resa dei Conte”