Conte è la fine del MoVimento

di Salvatore Fiorentino © 2021 Ma chi ha deciso che l’ex premier Conte dovesse assumere i panni non solo del leader di quello che sarà il M5S, ma persino i poteri del rifondatore? Il popolo pentestellato? Il voto degli iscritti sulla piattaforma (che sarà rottamata) Rousseau? Il vate padre-padrone Grillo? I parlamentari? Gli amministratori locali?Continua a leggere “Conte è la fine del MoVimento”

Così parlò Montante

di Salvatore Fiorentino © 2021 Se Calogero Antonio Montante fosse difeso da un avvocato diverso dal professor Taormina, forse saremmo giunti ad una svolta, dopo anni di sabbie mobili. E non solo per gli esiti delle vicende giudiziarie che hanno travolto l’ex paladino dell’antimafia, ma per le stesse sorti di tutto il vasto schieramento “antimafia”,Continua a leggere “Così parlò Montante”

Cassazione siciliana

di Salvatore Fiorentino © 2021 Dalla cassata alla cassazione il passo è breve. Si tratta di un trionfo di bontà, di origini arabe, che rappresenta il tripudio delle fragranze zuccherine ed aromi esotici sedimentati in terra di Sicilia. La cassata è il terzo grado della pasticceria, inappellabile, così come lo sono di fatto certe archiviazioniContinua a leggere “Cassazione siciliana”

Magistratura infetta

di Salvatore Fiorentino © 2021 Il 2020 sarà ricordato non solo per la pandemia da “Coronavirus”, ma anche per l’apertura (molto parziale e con repentina tombatura, almeno per adesso) del più classico dei vasi di Pandora, quello della vera natura della magistratura italiana, scopertasi ben distante dall’immagine idilliaca che si era cristallizzata, e successivamente incrinata,Continua a leggere “Magistratura infetta”

La massoantimafia

di Salvatore Fiorentino © 2021 “Massomafia” è un neologismo coniato agli inizi degli anni ’80 dall’urbanista Giuseppe D’Urso, docente universitario a Catania. A quei tempi c’erano ancora i maestri e non solo i baroni nell’università, e specialmente l’urbanistica era intesa non tanto come una disciplina tecnica ma soprattutto umanistica, come osservatorio privilegiato della società vistaContinua a leggere “La massoantimafia”

L’anima nera dell’antimafia

di Salvatore Fiorentino © 2021 L’unico rilievo che può essere mosso alla relazione sul “caso Montante”, pubblicata dalla Commissione regionale antimafia presideduta da Claudio Fava, è l’uso del tempo al passato, come se questo inquietante capitolo di storia fosse definitivamente chiuso e che, caduto nella rete della giustizia l’ex paladino della falsa antimafia, l’incubo siaContinua a leggere “L’anima nera dell’antimafia”

“Dossier Lumia”: dal caso Italkali alle grandi discariche

di Salvatore Fiorentino © 2021 Sembra venuta giù una valanga. Quella delle accuse che, in modo sempre più qualificato e circostanziato, puntano il dito verso l’ex senatore Giuseppe Lumia, per cinque legislature (dal 1996 al 2018) ininterrottamente componente (presidente dal 2000 al 2001) della “Commisione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie”, divenuto l’emblema di quell’antimafiaContinua a leggere ““Dossier Lumia”: dal caso Italkali alle grandi discariche”

L’affaire Lumia

di Salvatore Fiorentino © 2021 Lumia indagato per associazione a delinquere. La notizia è stata coperta, diversamente da quanto invece trapelato sulla stampa per altri co-indagati eccellenti, tutti nell’ambito del cosiddetto “caso Montante”, tra i quali l’ex presidente della Regione siciliana Crocetta di cui, come è notorio, Lumia è stato il mentore politico nonché loContinua a leggere “L’affaire Lumia”

Caltanissetta e l’indagine fantasma

di Salvatore Fiorentino © 2021 Caltanissetta non si può definire “porto delle nebbie” per un semplice fatto geografico: si tratta di una piccola città dell’entroterra siciliano, tra i capoluoghi dell’Isola fanalini di coda con poco più di 60.000 abitanti, collocata ad oltre 600 mt sul livello del mare. Eppure sulla piccola procura della repubblica cheContinua a leggere “Caltanissetta e l’indagine fantasma”